Home > Giovani comunisti > Giovani Comunisti/e: Lettera aperta al sindaco Federici

Giovani Comunisti/e: Lettera aperta al sindaco Federici

Giovani Comunisti/e: Lettera aperta al sindaco Federici

Caro Signor Sindaco,

come ben sa, tra qualche giorno nella nostra città, medaglia d’argento al valor militare, si terrà la presentazione di un libro sulla vita del comandante Wolk, appartenente alla X flottiglia Mas.

Noi crediamo, vogliamo sperare, che gli spezzini, anche coloro che non hanno vissuto direttamente quelle tragiche vicende, siano a conoscenza dei crimini perpetrati dalla X mas, delle efferatezze, delle torture e delle fucilazioni che subirono i partigiani e la popolazione civile. Ma se qualcuno lo ha dimenticato, o finge di ignorarlo, noi continueremo il lavoro portato avanti in questi anni da molti giovani a fianco delle ANPI, per tenere viva la memoria della seconda guerra mondiale e per fare sì che non si compia questo oltraggio alla verità storica e a quei valori costituzionali su cui si fonda la nostra società. E’ nostro compito salvaguardare e custodire la memoria di tutti coloro che, sotto la spinta ideale di libertà, giustizia ed uguaglianza, scelsero, talvolta col prezzo della vita, di opporsi ad un regime che si impose con la violenza, portando l’Italia ad acquisire una nuova dignità.

L’attuale governo, attraverso la Proposta di legge 1360, vuole istituire l’ordine del Tricolore, con il preciso intento di equiparare chi combatté per un’Italia più giusta e democratica, con chi fiancheggiò l’occupazione nazista scrivendo le più buie pagine del nostro Paese.

Il nostro comune, fortunatamente, ha preso sulla questione una posizione nettamente contraria e noi Signor Sindaco, le chiediamo di essere coerente con questa presa di posizione. Infatti non è possibile non vedere che questi eventi sono in stretta relazione tra loro. Anche a La Spezia, questi signori stanno cercando di far passare un bieco attacco ai valori della Resistenza, sotto il falso profilo di un’iniziativa culturale, che è figlia della medesima volontà di revisionismo storico e politico.

Conoscendola come persona sensibile alle tematiche resistenziali, La preghiamo a nome di tutti gli antifascisti spezzini di revocare i permessi per quella data e non concedere la Sala Dante. Inoltre le comunichiamo che saremo presenti in P.zza Verdi il giorno 31 gennaio alle ore 17 per rivendicare che fascismo e razzismo a La Spezia non sono i benvenuti!

La invitiamo a fare tutto in Suo potere per fermare il rigurgito di fascismo che in maniera strisciante sta cercando di farsi spazio subdolamente nella nostra città.

Attendiamo, speranzosi, un Suo riscontro positivo e Le porgiamo i nostri più cordiali saluti

Coordinamento Provinciale Giovani Comunisti/e


Annunci
Categorie:Giovani comunisti
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: