Home > Giovani comunisti > Prc Ponente su aggressione Fabiano

Prc Ponente su aggressione Fabiano

Comunicato Stampa del circolo ponente di Rifondazione Comunista

Prc Ponente su aggressione Fabiano

Nei giorni scorsi a Fabiano Basso una bambina, a cui va tutta la nostra solidarietà, è stata aggredita da un coetaneo. Episodio rubricabile tra i casi di bullismo minorile di cui, purtroppo, sono piene le cronache? Evidentemente non è così per alcune forze politiche. Il bambino che ha compiuto l’aggressione appartiene ad una famiglia nomade, italiana, seguita dai Servizi Sociali del Comune. L’ennesimo tentativo di alimentare le paure e le tensioni utilizzando argomentazioni false. Tanto che, nei comunicati e nei volantini dell’opposizione, l’episodio in questione viene trasformato in aggressione compiuta da rom(?), al plurale, e si attacca la politica di integrazione con le nostre popolazioni (peccato si tratti di un bambino italiano). Il solito giochino, populista ed in malafede, di incrementare il mercato dell’insicurezza a scopo elettorale senza proporre soluzioni efficaci. Del resto, l’azione di governo di questi mesi dimostra come la demagogia e la faciloneria non portano risultati. Basta leggere i dati sugli aumentati sbarchi o sulla sicurezza nelle città per capire quanto la “cattiveria” leghista non abbia nessuna efficacia. E’ particolarmente odioso speculare su un episodio che, per quanto grave e condannabile, ha visto come protagonisti due bambini. Sorprende come una forza di governo possa utilizzare argomentazioni false come quelle usate nei volantini leghisti distribuiti nel quartiere. Il bimbo nomade appartiene ad una famiglia di nazionalità italiana, pertanto non si capisce cosa voglia dire “allontanare le persone che non si integrano con le nostre popolazioni”. Nè tanto meno dove debbano essere allontanati quelli che sono, a tutti gli effetti, cittadini italiani. Altrettanto sorprendente la richiesta che l’alloggio in questione venga dato agli spezzini in lista di attesa per un alloggio popolare. Come ben sanno i rappresentanti della Lega, tale alloggio non rientra in quelli da assegnare, bensì una struttura residenziale a disposizione dei Servizi Sociali del Comune per gli interventi di sostegno abitativo TEMPORANEI . La famiglia in questione è seguita dai Servizi Sociali del Comune all’interno di un progetto di reinserimento, ed è costantemente monitorata dagli assistenti sociali, dagli assessorati competenti e dalla Polizia Municipale. Questo a dimostrazione del fatto che non ci sia stata nessuna sottovalutazione della situazione, nè tanto meno siano mancati gli interventi e le attenzioni del caso. Pertanto invitiamo a lasciare da parte le strumentalizzazioni lavorando, al contrario, per proporre e produrre soluzioni efficaci volte alla prevenzione e all’eliminazione dei fattori di disagio sociale.

Partito della Rifondazione Comunista – Circolo di Ponente

Stefano Gianardi – Vice Presidente I Circoscrizione

Diego Ravera – Consigliere I Circoscrizione

Annunci
Categorie:Giovani comunisti
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: