Home > Giovani comunisti > Giovani Comunisti/e La Spezia: Oggi davanti alle scuole per dire no al caro libri,per un istruzione pubblica e gratuita.

Giovani Comunisti/e La Spezia: Oggi davanti alle scuole per dire no al caro libri,per un istruzione pubblica e gratuita.

logo gc lungo

Questa mattina una delegazione del Coordinamento Provinciale delle/dei Giovani Comuniste/i della Spezia,si è recata davanti a molte delle scuole della nostra provincia per dire no al caro-libri e portare solidarietà ai lavoratori precari della scuola in lotta in tutta italia,compresa la nostra città.Quando si avvicina il periodo di riapertura delle scuole, una delle principali preoccupazioni di milioni di famiglie è quella dell’acquisto dei libri di testo per il nuovo anno scolastico. Una grossa spesa (si arriva fino ai 500 euro annui per studente) che incide molto sui bilanci familiari, spesso già in rosso per altre uscite come mutuo, affitto, bollette, beni alimentari, bollo, assicurazioni, etc. Inoltre, in una fase di crisi le difficoltà economiche si moltiplicano e il diritto allo studio, che andrebbe garantito universalmente, viene percepito paradossalmente quasi come un peso per molte famiglie.Le cause di un costo così eccessivo sono riconducibili sia all’innalzamento dei prezzi dei testi da parte delle grandi case editrici, che sfornano ogni anno nuove edizioni ingiustificate (magari cambiando solo l’impostazione grafica o l’ordine delle pagine), sia al mancato rispetto da parte delle scuole dei tetti massimi al costo dei libri. Inoltre, se si considerano anche i testi “consigliati”, tra i quali atlanti e dizionari, i costi lievitano a dismisura.Per questa ragione vogliamo che il sapere, l’istruzione non siano merce, ma un bene gratuito e che non pesi sulle tasche delle persone, specie chi non può permettersi il “lusso” dell’istruzione.Vogliamo che l’istruzione sia gratuita, per tutti e di qualità: ci uniamo alla protesta, che appoggiamo in ogni sua forma, degli insegnanti precari e del personale scolastico contro la riforma Gelmini; contrastiamo qualsiasi forma di ridimensionamento della scuola pubblica, gravemente minata dalla prima citata ministro dell’istruzione. Chiediamo più fondi ed investimenti per la scuola e l’università pubblica, per il personale docente ed amministrativo, una politica di contrasto al “caro libro” con servizi gratuiti alle famiglie in difficoltà; accesso gratuito all’università per gli studenti in difficoltà economica; fornitura del materiale didattico da parte delle strutture educative ed a spese della Regione. Riteniamo che l’istruzione pubblica e gratuita debba essere diritto inalienabile per la formazione umana, civile e professionale di ogni cittadino.

Coordinamento Provinciale Giovani Comunisti/e La Spezia

giovanicomunistilaspezia@gmail.com

La Spezia 15/09/2009

Annunci
Categorie:Giovani comunisti
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: